L’importanza di chiamarsi Ernesto, Tranelli, Asterisco Correttivo o chi per loro.

Poco tempo fa avevo scritto dell’assurdo cambiamento delle segnalazioni per cui si poteva segnalare un contenuto che riteniamo sciocco e tenta di essere divertente in modo eccessivo.
Non era l’unica funzione di segnalazione ad essere stata cambiata, e per Tranelli se ne iniziano a vedere gli effetti.
Dopo quasi due anni sulla cresta dell’onda (e un solo ban definitivo) il profilo “Tranelli Harlock” è stato obbligato a cambiare nome perché quello non era un nome reale – pena l’impossibilità di utilizzare il social network –  diventando quindi Carlo Tranelli.
Tranelli era un profilo che aveva abbandonato ogni tipo di attività pubblica per questioni affettive e la scarsa voglia di un ennesimo ban. Purtroppo ieri, leggendo certi commenti al Corriere della Sera, è stato impossibile farlo tacere.

Corriere della Sera Giovanni Gallo

Ora il commento di questo Giovanni Gallo è oscurato solamente per Tranelli, dagli altri profili posso vederlo tranquillamente. Quindi so da dove proviene la segnalazione. (Qualora voleste, potete leggervi tutti i commenti direttamente dal vostro Facebook cliccando sul link).
Si torna al solito discorso: puoi confrontarti con una marmaglia di persone che fanno discorsi sconclusionati e mortificanti in cui dicono che i quotidiani nazionali non devono parlare di intoppi legislativi legati al vecchio regime  (come non fosse già assurdo che ce ne siano ancora di sopravvissuti) – nonostante l’articolo spieghi di come questo crei problemi di lavoro per molti ingegneri, in un momento in cui il lavoro è difficile da trovare per tutti – e averne la peggio perché loro sono in tanti e non avendo più argomentazioni, finiti gli insulti, passano alla segnalazione. E’ vero che inizialmente Tranelli prendeva semplicemente in giro Gallo, con immagini volutamente provocatorie come questa riportata qui sotto, ma è anche vero che è difficile sopportare che certa gente insinui che gli altri sono stupidi traendo conclusioni completamente sballate. L’articolo non voleva dire che quella legge fosse il problema dell’Italia, nessuno nei commenti lo stava dicendo, e quello del signor Gallo altro non era che vittimismo aggressivo.
Gallo 2

(la discussione continua per decine di commenti simili da parte di Gallo & friends, mentre le prese in giro vengono messe da parte e si passa a risposte più serie).
Il caro Gallo sfrutta l’onda del fascismo online che tanto va di moda in Italia, e prende una trentina di like a commento, che probabilmente sono anche gli stessi utenti che hanno segnalato Tranelli.
La querelle finisce che Tranelli Harlock non può più esistere mentre queste persone continueranno a fare propaganda antidemocratica liberamente.
E in fondo non c’è nulla di più antidemocratico che chiedere ad una persona di non utilizzare il nome che si è scelto.

E questo discorso non riguarda tanto me, che ho diversi profili utilizzati in maniera provocatoria e per forza di cose incappo in tutto ciò, penso a tutti gli altri amici di Facebook che non vogliono cedere un pezzo della loro individualità e della loro privacy ad un social network – e possono avere milioni di motivi per farlo – e che allo stesso tempo vogliono continuare a utilizzarlo positivamente come tutti gli utenti che hanno nome e cognome.
“Facebook è una comunità di persone reali”, viene detto a chi è stato segnalato per non utilizzare il proprio nome.
Se dovessi scegliere dieci utenti che spiegano al prossimo perché i loro commenti sono beceri e inaccettabili, probabilmente più della metà risulterebbe non essere iscritta con i loro reali dati.

Essendo Facebook “una comunità fatta di persone reali”, ancora meno poteva durare un profilo come Asterisco Correttivo, divertentissimo da usare ma allo stesso tempo esposto alle segnalazioni di tutti quegli italiani che “non sono io che sono un analfabeta illetterato, è colpa dell’iphone!“.

Ad Asterisco Correttivo è stato chiesto un documento d’identità, pena la rimozione dal social network.

account bloccato

Pur possedendone uno, voi dareste il vostro documento di identità a Facebook? 

Essendo tanto prevedibile il ban di Asterisco ho fatto screenshot di tutto, ve ne lascio un paio sperando vi possiate fare due risate prima delle conclusioni.

Costantino Perrucci Corriere della sera

Dispiace che il signor Costantino si roda a tal punto, ma io perchè non dovrei trollare uno che parla in questo modo di persone portatrici di handicap pubblicamente?

Franz Lombardi il Messaggero

Lui sinceramente non ho capito bene cosa intendesse.
Chi è interessato ad altri episodi di Asterisco, basta chiedere. Ora cerchiamo di arrivare ad una conclusione.

Si può accettare la buona intenzione che Facebook sia una comunità di persone reali e che si cerchi di arginare profili che non rispecchino una reale persona, ma questo non vuol dire la sua vera identità. Se non voglio essere trovato dal mio prozio in Nicaragua devo essere libero di utilizzare un nickname e non il nome per esteso. Tranelli non rispecchiava una persona reale? Pur tralasciando il presupposto che i miei amici mi chiamano così, ed in quel nome io mi riconosco, basta dire che nell’immagine del profilo, così come in quella di copertina, che sono pubbliche, si può trovare l’indirizzo di questo blog, in cui c’è scritto chi sono, c’è la mia tesi di laurea in cui c’è scritto nome e cognome, dove ho studiato, quali altri profili sono miei e molto altro. Non c’era nessuna identità nascosta o velata, semplicemente il desiderio di avere un profilo dove non tutti potessero trovarmi.

Per quel che riguarda la chiusura di Asterisco Correttivo e la relativa richiesta di documenti: può anche starmi bene. Ma non sono persone reali neanche tante aziende, pub, agenzie di viaggi, associazioni culturali che hanno il proprio profilo privato e non solamente una pagina pubblica. Le chiudiamo tutte? o loro hanno i documenti? 
Incredibilmente se cerchiamo “Facebook” su Facebook e selezioniamo solo “persone”, escono fuori profili (ovviamente non ufficiali) di Facebook.

Che fate, chiudete?

Annunci

3 thoughts on “L’importanza di chiamarsi Ernesto, Tranelli, Asterisco Correttivo o chi per loro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...